Roma: morì investita a San Giovanni, assolto il tassista

"Il fatto non sussiste". La 16enne Alice Galli perse la vita a Largo Amba Aradam, mentre attraversava con semaforo rosso

Il gup di Roma, al termine di un processo con rito abbreviato, ha assolto con la formula ‘perche’ il fatto non sussiste’ Claudio Baiocchi, il tassista che il 20 maggio del 2017 investi’ e uccise la 16enne Alice Galli, a Largo Amba Aradam, nel quartiere romano San Giovanni. La procura aveva chiesto una condanna a 8 mesi.

La posizione di Baiocchi era stata archiviata in precedenza dopo che una perizia aveva stabilito che l’uomo procedeva a una velocita’ di 35 chilometri orari e la ragazza aveva attraversato la strada con il semaforo pedonale rosso.

In seguito la famiglia aveva chiesto la riapertura dell’indagine sostenendo che il tassista procedeva a una velocita’ superiore, come riportato anche nel capo di imputazione, “una velocita’ di guida calcolata in sede di incidente probatorio in 65 chilometri orari, tale da non consentirgli l’arresto e il controllo del veicolo e di evitare il conseguente impatto con la vittima”. La richiesta aveva portato a un nuovo rinvio a giudizio con l’accusa di omicidio stradale.

Accusa che oggi pero’ e’ caduta e il tassista, difeso dall’avvocato Edmondo Tomaselli, e’ stato assolto.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna