Roma: occupato il liceo Mamiani nel quartiere Prati

Gli studenti: "La scuola pubblica deve garantire formazione equa"

Occupato il liceo Mamiani a Roma. Ieri gli studenti sono entrati nell’istituto di viale delle Milizie, nel quartiere Prati, e hanno appeso alle finestre lo striscione ‘Mamiani occupato’.

“Oggi noi studenti Mamiani prendiamo il nostro istituto e in un sistema opprimente e repressivo scegliamo di costruire il nostro modello di formazione e il nostro modello di socialità” scrivono i ragazzi del Collettivo in un lungo comunicato postato sui social in cui spiegano le ragioni dell’occupazione: dalla vittoria del centrodestra con un’astensione record al 40% che è il “sintomo di un paese che non identifica più nei partiti politici la soluzione ai suoi problemi sociali”, al decreto anti-rave “il cui unico fine è trovare forme di repressione ancora più efficaci e punitive”, fino alla scuola, “che non è il luogo dove prepararsi al lavoro” ma quello “dove formare individui consapevoli e autonomi”. Poiché il “dovere della scuola pubblica – proseguono – è di garantire una formazione equa e non selettiva finalizzata allo sviluppo sociale e non esclusivamente alla crescita economica del paese”.

Ed invece, dice ancora il Collettivo, “la scuola che vogliamo è esattamente l’opposto”, che “non si basi sulla competizione ma su una maggiore collaborazione” e nella quale “tutti abbiano pari opportunità”. “In un contesto politico come questo, nel quale non ci sentiamo rappresentati, nel quale le istituzioni reprimono ogni forma di dissenso sociale, nel quale la sinistra fa la corsa a rivendicarsi le lotte studentesche e nel quale le destre si sentono possibilitate a sdoganare le proprie radici fasciste e estremamente liberali – concludono gli studenti del Mamiani – vediamo nell’occupazione del nostro istituto l’unica possibilità di esprimerci, autorganizzandoci e autorappresentandoci”.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna