Roma: paziente muore mentre fuma, a fuoco letto ospedale

E' successo al San Filippo Neri. L'uomo era un malato terminale. Ipotesi del decesso è per cause naturali perché le fiamme sono state spente subito

Un paziente è morto nella notte all’ospedale San Filippo Neri di Roma dove si è verificato un principio d’incendio. Sul posto vigili del fuoco e polizia. Da una primissima ricostruzione sembrerebbe che l’uomo, un malato terminale in ossigenoterapia, stesse fumando quando la sigaretta è caduta sul materasso che ha preso fuoco. Da una prima analisi il corpo presenterebbe solo due bruciature. Le fiamme sono state subito spente. Non si esclude al momento che l’uomo sia deceduto per cause naturali mentre fumava e che la sigaretta gli sia caduta di mano dando fuoco al letto.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna