Roma, polizia aumenta controlli nel rione Esquilino e a Termini

Controllate oltre 3mila persone

Proseguono i servizi straordinari di prevenzione e controllo del territorio, previsti con ordinanza del Questore, nelle aree della Stazione Roma Termini e di piazza Vittorio Emanuele II, così come stabilito in sede di Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, per rendere più sicura la zona e contrastare forme di degrado urbano.

Gli agenti del commissariato Esquilino, diretto da Stefania D’Andrea, unitamente a personale della Sezione Operativa dell’Ufficio di Gabinetto, e a personale della Polizia Locale di Roma Capitale, hanno controllato 3266 persone di cui 626 di nazionalità straniera e 397 con precedenti di polizia. Durante i servizi straordinari sono stati controllati 30 esercizi commerciali, 2 le sanzioni amministrative elevate. Sono stati controllati 387 veicoli e contestate 96 per infrazioni al codice della strada. Inoltre 10 i cittadini stranieri che trovati senza documenti, sono stati accompagnati in ufficio per essere identificati e per ulteriori accertamenti. Una persona è stata indagata in stato di arresto per furto aggravato mentre un’altra denunciato in stato di libertà per minaccia, resistenza a Pubblico Ufficiale e per danneggiamento ai beni dello Stato mentre un’altra persona è stata indagata in stato di libertà ai sensi dell’articolo 10 c.2 D.L. 48/2017.
Danneggiamento aggravato e violazione del Divieto di Accesso all’area Urbana della Stazione Termini questi i reati contestati a 2 persone per le quali è scattata la denuncia in stato di libertà. Ulteriori 2 persone sono state indagate in stato di libertà: il primo ai sensi dell’art. 73 comma 3 D.L. 159/20211(violazione foglio di via obbligatorio) e il secondo per minacce aggravate.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna