Roma: Sgarbi condannato per diffamazione a Raggi

Sindaca, "inaccettabile clima di barbarie"

Vittorio Sgarbi, sindaco di Sutri, e che ha lanciato la sua candidatura a sindaco di Roma per il 2021, è stato condannato oggi per diffamazione aggravata nei confronti della sindaca di Roma Virginia Raggi. Lo rende noto con un tweet la stessa Raggi. Sgarbi è andato a giudizio per aver detto nel dicembre del 2016, in un video pubblicato da Il Fatto quotidiano online, che “La Raggi onesta grande cag…, anche io sono un grande cag… ma io c… bene e lei c… male, mal cag…”. Un’espressione che secondo il pm della procura di Roma, Edmondo De Gregorio, è valsa l’imputazione perchè la frase offendeva “l’onore e la reputazione di Virginia Raggi”.

“Il tema non è l’esito del processo o la sentenza, quanto il clima di barbarie e volgarità che personaggi come Sgarbi stanno portando avanti e che è inaccettabile – ha commentato Raggi in un video pubblicato anche sul suo profilo Twitter -. L’insulto non è confronto, non è dialettica. Chi fa così per me resta un bullo. Comunque non mi spaventano i criminali, figuriamoci i bulletti da salotto”

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna