Roma: sgomberati insediamenti abusivi, controlli su 65 persone

La polizia interviene in piazzale Spadolini dove gli extracomunitari avevano trovato rifugio in ripari di fortuna. Sgomberato anche un terreno di via dell’Acqua Bullicante, al Casilino

Insediamenti abusivi (Foto polizia locale di Roma Capitale)

Continuano i servizi della Polizia di Stato per la ‘messa in sicurezza’ dell’area di piazzale Spadolini, adiacente la Stazione Tiburtina. Seguendo le direttive concordate in sede di Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica, il questore di Roma ha predisposto un servizio specifico nell’area occupata da circa 50 persone con tende, pagliericci e ritrovi di fortuna. Al momento del controllo erano presenti 54 cittadini extracomunitari, 30 dei quali in regola con le vigenti leggi sull’immigrazione.

Le altre 24 persone, tutte provenienti dal continente africano ad eccezione di 2 indiani, sono state accompagnate negli uffici della questura per la verifica di ogni singola posizione. Al termine del controllo, condotto dagli agenti del commissariato Sant’Ippolito, diretto da Roberto Cioppa, l’area e’ stata sgombrata dalla masserizie e bonificata dal personale di AMA spa.

Nelle stesse ore, un analogo controllo e’ stato svolto in un terreno di via dell’Acqua Bullicante, nel quartiere Casilino, utilizzato come ricovero di fortuna da alcune persone senza fissa dimora. Sono state trovate 11 persone, tutte extracomunitarie di cui una in regola con il permesso di soggiorno e due “richiedenti asilo”. Allo sgombero dei manufatti ed alla sanificazione dell’area ha provveduto il proprietario del fondo.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna