Roma: si alza il limite di velocità sulla Colombo, cittadini divisi

Nel 2017 il Campidoglio aveva istituito i limiti di velocità a 50 km orari e a 30 in prossimità dei semafori. Provvedimento mal sopportato da una parte dei residenti del Municipio X - che avevano fatto una petizione per chiedere il ritorno agli 80 km orari. Ma non tutti hanno preso bene la notizia

photo credit gruppo Fb “C'è vita sulla Colombo”

Si alza il limite di velocità sulla Cristoforo Colombo, e i cittadini si dividono. Lo riporta il dorso locale del Corriere della Sera. Arteria fondamentale per la viabilità romana, collegando la zona di Ostia al centro, la strada viene ogni giorno percorsa da migliaia di veicoli.

Nel 2017 – si legge sul Corriere –  per l’asfalto deformato dalle radici dei pini, il Campidoglio aveva istituito i limiti di velocità a 50 km orari e a 30 in prossimità dei semafori. Provvedimento mal sopportato da una parte dei residenti del Municipio X, al punto da diffondere online una petizione al Comune denominata “Roma, via Cristoforo Colombo -, alzare il limite di velocità”, con cui sono state raccolte quasi 1.500 firme. Alla fine i cittadini hanno vinto e da mercoledì esultano sui gruppi social di quartiere pubblicando le foto dei nuovi cartelli stradali.

“A quanto posso andare?”, chiede incredulo un utente. “8o – è la risposta – e in prossimità dei semafori 6o”. “Forse si sono accorti che dovevano smetterla di fare cassa con dei limiti impossibili da mantenere”, commenta un’altra cittadina. Ma non tutti hanno preso bene la notizia vive il Corriere: “C’erano già tanti incidenti col limite a 50, figuriamoci ora”, teme qualcuno.

In effetti diversi punti della Colombo rientrano nella lista dei 70 incroci cittadini ad alta pericolosità, stilata da Roma Servizi per la Mobilità e dal dipartimento Mobilità di Roma Capitale sulla base delle statistiche degli incidenti. Tra i primi otto snodi – spiega il Corriere – per la cui messa in sicurezza la giunta ha approvato interventi pari a 4 milioni, 5 sono lungo la Colombo (via Colombo-via Canale della Lingua, via Colombo-piazzale Venticinque Marzo 1957, via Colombo-via Pindaro-via Wolf Ferrari, via Colombo-via Federici-via Padre Semeria, via Colombo-piazzale dell’Agricoltura).

In più dalla prossima settimana sono previsti “lavori di manutenzione della sede stradale” del dipartimento Sviluppo infrastrutture e manutenzione urbana (Simu) “nel tratto compreso tra ferrovia Roma-Civitavecchia e via Rosa Guarnieri Carducci”, com’è scritto nella determina dirigenziale con cui vengono annunciati i restringimenti delle carreggiate dal 2 al 20 maggio. Tutto per evitare nuovi incidenti mortali lungo la strada: l’ultimo di una lunga e tragica serie quello dell’attrice ssenne Ludovica Bargellini, scomparsa nella notte tra il 18 e il 19 aprile.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna