Roma: smaltimento illegale di rifiuti in zona Tiberina, tre denunce

trasportavano illegalmente materiale tra cui motori, lamiere e strutture in ferro

Un’area di mille metri quadri in zona Tiberina, a Roma, utilizzata come discarica, è stata posta sotto sequestro e tre persone sono state denunciate per violazione delle norme in materia ambientale. L’operazione è stata condotta dall’unità Sicurezza pubblica emergenziale della Polizia di Roma Capitale. Le verifiche hanno permesso di accertare le ripetute condotte illecite dei tre uomini, di età compresa tra 40 e 60 anni, che trasportavano illegalmente materiale tra cui motori, lamiere e strutture in ferro.

Oggetti accumulati e smaltiti in più di un’occasione tramite combustione, al fine di estrarre le componenti in metallo.

Considerato il grave impatto ambientale e la pericolosità per la salute pubblica causati dall’utilizzo del sito come una vera e propria discarica, oltre al sequestro dell’intero terreno, di 30 metri cubi di rifiuti ancora presenti al suo interno e di un furgone utilizzato per il trasporto, gli agenti hanno deferito all’autorità giudiziaria i responsabili per violazione delle norme in materia ambientale.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna