17 Giugno 2021
Il meteo a Roma

Roma-Viterbo, i pendolari scrivono ai sindaci per supportare la loro battaglia legale

Il comitato a Radiocolonna: i primi cittadini si prendano le proprie responsabilità

È dura la vita per i tanti utenti che ogni giorno si spostano sulla ferrovia che collega Roma a Viterbo. Lo è di più per quei pendolari, come Fabrizio Bonanni, che con il comitato destina tempo (e denaro) per difendere i diritti dei viaggiatori.

Da mesi, infatti, il Comitato Pendolari Ferrovia Roma Nord sta portando avanti una battaglia legale – a suon di esposti – per far si che vengano applicate le norme anticovid anche sulle ferrovie ex concesse del Lazio. Tra queste, la Roma-Lido e ovviamente la Roma-Viterbo.

“È una battaglia difficile, ma che va combattuta – racconta Bonanni a Radiocolonna – l’esposto va avanti ma le spese da sostenere per la causa sono importanti. Venerdì, il comitato ha scritto una mail ai sindaci per sollecitarli ad una sensibilizzazione con la cittadinanza. Non chiediamo direttamente i soldi, per non gravare sulle casse comunali, ma un supporto politico e organizzativo”.

Al centro delle rimostranze dei pendolari c’è anche il capitolo investimenti, tra cantieri che faticano a partire e decisioni che Bonanni giudica incompresibili. “I cinque chilometri di raddoppio tra Morlupo e Riano non servono a nulla se prima non si mette mano, ad esempio, alla tratta Montebello-Riano. Il raddoppio determina un sacrificio per utenti, autisti ma anche per coloro che si muovono in macchina, perché anche la via Flaminia subirà vari stravolgimenti”.

I sindaci, secondo il comitato, potrebbero aiutarli con una raccolta fondi che coinvolga anche la cittadinanza, un aiuto per cercare di andare fino in fondo nella battaglia legale.

“I tanti cittadini della Roma-Viterbo devono viaggiare in sicurezza non perché lo dice il contratto di servizio, ma perché in caso contrario i contagi non diminuiranno mai – conclude Bonanni – noi del comitato non faremo sconti a nessuno, né ad Atac né a chi potrebbe subentrare nella gestione del servizio”.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014