20 Giugno 2021
Il meteo a Roma

Settantasette anni fa la liberazione di Roma

Il 4 e il 5 giugno 1944 le truppe americane del generale Mark Wayne Clark entrarono in città. La Capitale fu infine liberata dall'occupazione nazifascita dalle truppe della 5ª Armata statunitense, proveniente da Anzio

Colonna di Tank Destroyers M10 americani accanto al Colosseo (Roma 5 giugno 1944)

La sindaca di Roma, Virginia Raggi, ha partecipato stamattina alla cerimonia per il 77esimo anniversario della Liberazione di Roma dall’occupazione nazifascista. La sindaca ha deposto una corona d’alloro, accompagnata dal presidente del Municipio VIII, Amedeo Ciaccheri, e il consigliere del Pd alla Regione Lazio, Eugenio Patanè. “Oggi, 4 giugno, è il 77esimo anniversario della Liberazione di Roma. Non dimentichiamo tutte le donne e gli uomini che hanno combattuto per liberare Roma dall’occupazione nazifascista”, ha scritto Raggi in un tweet.

 

La storia

Il 4 e il 5 giugno 1944 le truppe americane del generale Mark Wayne Clark riuscirono a superare le ultime linee difensive dell’esercito tedesco ed entrarono nella Capitale senza incontrare resistenza, ricevendo l’entusiastica accoglienza della popolazione romana. Il feldmaresciallo Albert Kesselring, comandante della Wehrmacht in Italia, preferì ripiegare verso nord senza impegnare un combattimento all’interno dell’area urbana di Roma. La città fu infine liberata dalle truppe della 5ª Armata statunitense, proveniente da Anzio, che pongono fine ai 217 giorni di occupazione nazifascita.

 

 

Un’occupazione che aveva fatto conoscere alla popolazione civile le esperienze peggiori della Seconda guerra mondiale: la fame, le privazioni, le violenze, la morte. I romani vivono finalmente un momento che aspettavano da mesi.

A “Passato e Presente”, la Roma liberata

A “Passato e Presente”, il programma di Rai Cultura in onda oggi alle 13.15 su Rai 3 e alle 20.30 su Rai Storia, il professor Umberto Gentiloni ripercorre, insieme a Paolo Mieli, le tappe principali dell’avvicinamento degli Alleati alla capitale e della Liberazione di Roma. A partire dal 22 gennaio del 1944, con lo sbarco di Anzio, gli angloamericani avevano cercato di aggirare le forze nemiche e raggiungere rapidamente le mura della città eterna. Ma a causa delle incertezze dei vertici militari e della resistenza dei nazisti bisognerà attendere mesi prima che ciò avvenga. Mesi di lotte al fronte e nelle retrovie, dove si fa strada la lotta partigiana. L’arrivo degli Alleati viene ripagato da un’accoglienza calorosa ma non da parte di tutti, come rivelano le testimonianze dell’epoca alle quali viene data voce nel corso della puntata. I bombardamenti subiti per mesi dalla popolazione civile hanno disseminato lutti e la convivenza con un nuovo esercito si rivela subito difficile in tempi di miseria.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014