Seviziata e costretta a prostituirsi, arrestati vicini

E’ accaduto ad Albano, vittima una ragazza

Arrestati dalla polizia i presunti responsabili delle sevizie alla ragazza soccorsa a inizio luglio nella sua abitazione di Albano, vicino Roma, con segni di percosse, tagli e bruciature sul corpo. Agenti della Squadra Mobile e del Commissariato Albano hanno arrestato madre, figlia e fidanzato di quest’ultima.

Si tratta di vicini di casa della vittima. A quanto ricostruito dagli investigatori i tre l’avrebbero costretta a prostituirsi a loro vantaggio economico e sottomessa, sia fisicamente sia mentalmente.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna