Sgombero stabile Sidief, per famiglie nuova sistemazione

Lo assicura la proprietà, la società immobiliare della Banca d'Italia, che mercoledì inizierà i lavori di messa in sicurezza dello stabile

Stamattina è stato sgomberato – attraverso una “fuoriuscita volontaria e assistita” – uno stabile occupato in via Carlo Felice 69 (vicino San Giovanni), di proprietà della Sidief, la società immobiliare della Banca d’Italia.

L’immobile occupato da quattordici anni, secondo la proprietà, era “caratterizzato da gravi dissesti strutturali”.

Da parte loro, Campidoglio e Regione Lazio, hanno assicurato che le “persone in condizione di fragilità verranno accolte e supportate con percorsi di inclusione grazie alle risorse e agli strumenti messi a disposizione dalla società Sidief spa (proprietaria dell’immobile), dall’Ater per la Regione e dal dipartimento Politiche Sociali di Roma Capitale”. Nella nota si precisa inoltre che “tutti gli interessati hanno già sottoscritto un progetto di inclusione sociale”.

Dalla proprietà dell’immobile precisano che “le famiglie sono prese in carico dal Comune, che sta coordinando i trasferimenti delle stesse nelle nuove abitazioni. Al termine delle operazioni (previsto per mercoledì) la Sidief, proprietaria dello stabile, inizierà i lavori di messa in sicurezza. Successivamente i lavori di ristrutturazione integrali, per tornare alla destinazione originaria di alloggi in locazione”

 

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna