Sicurezza stradale, Campidoglio avvia progetti nelle scuole

Il progetto ‘De.Si.Re’ – Decoro, Sicurezza, Resilienza nella periferia romana, é finalizzato a promuovere appositi percorsi di formazione nella scuola primaria

Educare alla sicurezza stradale e costruire, a partire dalle scuole, una cultura civica incentrata sulla mobilità sostenibile. Con questo duplice obiettivo l’Amministrazione capitolina ha avviato il progetto ‘De.Si.Re’ – Decoro, Sicurezza, Resilienza nella periferia romana, finalizzato a promuovere appositi percorsi di formazione nella scuola primaria, tramite attività propedeutiche e occasioni di confronto con tutti i soggetti coinvolti.

In quest’ottica ieri, presso l’Aranciera di San Sisto, si è svolta l’iniziativa #Rome4Life di primavera che ha ospitato rappresentanti della Consulta Cittadina per la Sicurezza Stradale, istituzioni, Forze dell’Ordine, famiglie, studenti, cittadini e associazioni. Operatori specializzati hanno proposto attività ludico-educative all’aperto riguardanti: l’educazione stradale con le Forze dell’Ordine; un circuito sull’uso corretto della bicicletta; giochi e animazioni sui temi della sicurezza stradale e della mobilità sostenibile; percorsi sensoriali e test sulla percezione del rischio indirizzati anche agli adulti. Tra i partecipanti, numerosi i dirigenti scolastici e i bambini che hanno decorato l’Aranciera con disegni in cui hanno rappresentato la loro idea di sicurezza stradale e di mobilità sostenibile. Questi temi costituiranno, infatti, materia dei percorsi formativi che coinvolgeranno le scuole primarie di Roma Capitale durante il prossimo anno scolastico”. Lo comunica, in una nota, il Campidoglio.

Linda Meleo, Assessora alla Città in Movimento, ha sottolineato che “l’Amministrazione capitolina è impegnata a garantire una maggiore sicurezza nei percorsi che collegano le abitazioni e le scuole, con un occhio di riguardo per chi decide di utilizzare la bicicletta. In particolare sono state finanziate attività e messe a bilancio opere per impianti semaforici e attraversamenti pedonali”.

L’Assessora alla Persona, Scuola e Comunità Solidale Laura Baldassarre ha ricordato come “la sicurezza stradale sia un tema al centro dei progetti didattici integrativi che, nel corso di quest’anno, hanno riguardato oltre mille scuole, 6mila classi e 20mila partecipanti. Pilastro di queste attività è stato il coinvolgimento anche degli adulti, che svolgono un ruolo educativo determinante e il cui esempio risulta decisivo”.

Enrico Stefano, Presidente della Commissione Capitolina Mobilità, ha sottolineato “l’importanza di valorizzare l’utilizzo della bicicletta, a partire proprio dai primi anni di vita. Per raggiungere questo obiettivo occorre però affermare anche un maggior rispetto delle regole che, prima di tutto, devono essere studiate e conosciute. Coinvolgere i bambini consente quindi di promuovere e radicare nuovi stili di vita che renderanno la città più sostenibile”.

La Presidente della Commissione Capitolina Scuola Maria Teresa Zotta ha posto l’accento “sull’importanza di coinvolgere tutti i soggetti istituzionali, nell’ottica di creare raccordi funzionali tra i diversi soggetti in campo. Nella prima fase sono coinvolte 15 scuole dislocate in 12 Municipi che devono fungere da anello di trasmissione per innescare una processo di trasferimento delle conoscenze tra coetanei”.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna