Sotto protezione la libraia di Tor Bella Monaca che non vende il libro della Meloni

Alessandra Laterza, libraia di Tor Bella Monaca, che un mese fa dichiarò di non vendere nella sua libreria il testo dalla leader di FdI, ha sporto denuncia dopo le numerose minacce ricevute

foto Fb

“Sono giorni difficili. Non pensavo che esprimere le mie idee diventasse un problema. L’ho sperimentato a mie spese dal 9 maggio, giorno in cui ho manifestato sui social la mia contrarietà a commercializzare il libro della leader di Fratelli d’Italia. Da quel momento ne sono successe di tutti i colori, quasi quanto quelli che rappresentano le battaglie delle associazioni LGBT… . Minacce, insulti, ogni tipo di ingiuria, a me e a chi ha provato ad esprimere la mia stessa idea o semplicemente ha provato a difendermi. Tutto questo non è concepibile”. Così in un post su Facebook, Alessandra Laterza, proprietaria di una libreria a Tor Bella Monaca, racconta delle innumerevoli  minacce di cui è stata oggetto, dopo aver dichiarato, un mese fa, di rifiutarsi di vendere nella sua libreria il libro dalla leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni.

Minacce e insulti online che l’hanno preoccupata al punto di spingerla a sporgere denuncia al commissariato casilino. Nei giorni scorsi, racconta, è stata chiamata in questura, negli uffici della Digos, per raccontare quanto accaduto. “D’ufficio, da parte del Prefetto – spiega – è stata predisposta una misura di vigilanza circostanziata (VCR) perché secondo le forze dell’ordine ‘è meglio prevenire che curare'”.

 

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna