Sparò a bimba nomade: a gennaio gup decide su patteggiamento

L'imputato ha offerto un risarcimento danni di 220 mila euro

Il gup di Roma deciderà nell’udienza del 28 gennaio prossimo sulla richiesta di patteggiamento avanzata da Marco Arezio, l’uomo che il 17 luglio del 2018 ferì una bambina nomade di 15 mesi con un colpo di fucile ad aria compressa esploso dal suo balcone di casa a Roma. Della richiesta di patteggiamento ne scrivono oggi alcuni quotidiani. L’imputato ha offerto un risarcimento danni di 220 mila euro.

La Procura non ha ancora sciolto la riserva sull’ammontare del patteggiamento ma giudica insufficiente la somma proposta per il risarcimento.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna