Sperlonga, 4 indagati per morte 13enne in piscina

Oltre proprietario anche costruttore e manutentore impianto

Quattro indagati per la morte della studentessa di tredici anni, che abitava a Morolo (Frosinone), dopo un presunto incidente nella piscina di un hotel a quattro stelle a Sperlonga (Latina).

L’ipotesi di reato è di omicidio colposo per quattro persone, il proprietario dell’albergo, l’amministratore delegato, il costruttore della piscina e il manutentore della stessa. La ragazzina è deceduta nella notte tra mercoledì e giovedì al policlinico Gemelli di Roma.

L’inchiesta è coordinata dal pm Valerio De Luca. Intanto per capire le cause del decesso della studentessa si attende l’autopsia

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna