Tragedia a Frosinone, uccide a colpi di fucile i figli e si toglie la vita

Scampata alla tragedia la moglie dell'uomo, che al momento del delitto si trovava fuori casa.

Un uomo di 65 anni ha sparato ai due figli di 18 e 25 anni, uccidendoli, e poi si è tolto la vita. E’ accaduto ad Esperia, in provincia di Frosinone, intorno alle 7.30. Scampata alla tragedia la moglie dell’uomo, che al momento del delitto si trovava fuori casa.

Sulla vicenda indagano i carabinieri di Frosinone e Pontecorvo.

Il pensionato ha sparato e ucciso i suoi due figli di 19 e 27 anni mentre stavano dormendo nella loro camera da letto. Giovanni Pallotta, questo il nome del 70enne, ha poi rivolto la pistola calibro 22, legalmente detenuta, contro se stesso e si è suicidato. I due ragazzi, intorno alle 7 del mattino, stavano ancora dormendo, mentre la madre era appena uscita per andare a fare una passeggiata, come faceva ogni mattina. Non sono chiare ancora le cause che hanno scatenato il duplice omicidio e il suicidio ad Esperia, paese del Frusinate. A quanto si è appreso la figlia di 19 anni aveva avuto una malattia ai reni che però aveva superato.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna