Tragedia sul lavoro a Roma: precipita da impalcatura, muore un operaio

E' accaduto in piazzale Gregorio VII, in zona San Pietro. Pm indaga per omicidio colposo. Sindacati, in cantieri si muore come 50 anni fa

Grave incidente sul lavoro a Roma dove un operaio di 41 anni è morto sul colpo dopo essere scivolato da una impalcatura al secondo piano di un palazzo in piazzale Gregorio VII in zona San Pietro. Secondo la prima ricostruzione sarebbe scivolato, cadendo nel vuoto. Inutili i soccorsi del 118: il medico legale ha potuto solo dichiarare il decesso. Sul posto anche la polizia scientifica.

La procura di Roma aprira’ un’inchiesta per omicidio colposo in relazione alla morte dell’operaio romeno di 41 anni. I pm attendono l’informativa della polizia presente sul posto prima di formalizzare l’apertura del fascicolo.

“Nei cantieri si muore come 50 anni fa”. Lo affermano, in una nota, la Cgil di Roma e del Lazio, la Cisl di Roma Capitale Rieti, la Uil del Lazio, insieme a Fillea Cgil di Roma e del Lazio, Filca Cisl Roma Capitale Rieti e Feneal Uil di Roma e del Lazio.”Quello dell’edilizia – sottolineano i sindacati – continua a essere uno dei settori piu’ colpiti dagli infortuni con esito mortale, tra le riaperture dei cantieri post-covid e il rilancio del comparto sostenuto dai bonus edilizi, gli incidenti sul lavoro hanno infatti registrato una decisa impennata: da inizio anno ai primi di ottobre si e’ registrata una vittima ogni 48 ore”

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna