Travolta da auto pirata a Lungotevere, morta ragazza

Per il ragazzo alla guida della macchina, drogato e senza patente, cambia il capo di imputazione in omicidio stradale. Il 29enne alla guida non si era nemmeno fermato a prestare soccorso

E’ morta la ragazza di 26 anni investita da un’auto pirata la notte tra venerdi’ e sabato su Lungotevere dei Cenci. Ora per il ragazzo alla guida della macchina cambia il capo di imputazione in omicidio stradale.

Il 29enne e’ stato fermato ieri dalla polizia locale. A quanto riferito, guidava senza patente e sotto effetto di cocaina.

A consentire alla polizia locale di individuare l’auto, sia la testimonianza di un amico della ragazza investita, che dopo averla salutata ha sentito il rumore dello scontro e ha visto allontanarsi una Fiat Panda, sia la polizia di Stato, che era intervenuta per una lite in famiglia proprio nell’abitazione della 19enne che si trovava nell’automobile e che era appena tornata a casa. Qui i poliziotti hanno notato la vettura incidentata e hanno avvisato la polizia locale che ha potuto così interrogare i protagonisti della vicenda.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna