Tre ragazzi di Roma colpiti da un fulmine sul Gran sasso, uno in coma farmacologico

Secondo le prime testimonianze raccolte il fulmine sarebbe caduto poco dopo le 12,30 di oggi, in una zona, ad oltre duemila metri di altezza, con una fitta nebbia.

Grave incidente sulla montagna abruzzese, oggi, poco sopra l’osservatorio astronomico di Campo Imperatore (L’Aquila) nel cuore del Gran Sasso, dove tre escursionisti sono stati colpiti da un fulmine, ad oltre 2000 metri di altezza. Due di loro sono stati letteralmente sbalzati dal fulmine, ma starebbero bene mentre l’altro, un giovane di circa 25 anni, è stato trasportato all’ospedale dell’Aquila in gravi condizioni.  Il ragazzo colpito da un fulmine sul Gran Sasso si chiama Simone Toni, ha 28 anni, ed e’ di Tivoli. Il ragazzo e’ stato trasferito dopo le prime cure del caso nel Reparto di rianimazione dell’ospedale ‘San Salvatore’ dell’Aquila, in coma farmacologico. I suoi due compagni di escursione sono C.D. di 24 anni e M.A. di 28 anni, entrambi di Roma.

A dare l’allarme, avvertendo il personale che lavora presso la vicina funivia e poi il soccorso alpino, sarebbe stato un quarto turista che scendeva dalla montagna. I due compagni del ferito sono scesi a valle con la funivia e starebbero bene, il giovane colpito in pieno dal fulmine è stato, invece, trasportato via con l’elicottero del 118 ed e ricoverato all’ospedale civile dell’Aquila.

Secondo le prime testimonianze raccolte il fulmine sarebbe caduto poco dopo le 12,30 di oggi, in una zona, ad oltre duemila metri di altezza, con una fitta nebbia.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna