Trevi, fermate due persone che volevano entrare nella fontana

un italiano di 34 anni con numerosi precedenti penali ed un suo coetaneo di nazionalità peruviana.

L'intervento della polizia locale

Questa notte una pattuglia della Polizia Locale, I gruppo Centro “Ex Trevi”, ha fermato due persone nell’area di Fontana di Trevi: un italiano di 34 anni con numerosi precedenti penali ed un suo coetaneo di nazionalità peruviana.

I due si trovavano insieme, quando alle ore 02.00 di stanotte, hanno tentato di fare il loro ingresso nella fontana monumentale. L’intervento degli agenti ha posto fine al loro intento, riuscendo a bloccare subito il trentaquattrenne peruviano un attimo prima che seguisse il suo amico, il quale aveva appena messo i piedi all’interno della vasca.

Entrambi trovati senza documenti, sono stati condotti presso il vicino Comando di via della Greca. Nel corso delle procedure di identificazione, il cittadino italiano ha iniziato ad asserire una serie di dichiarazioni fuorvianti sulla propria identità, fornendo false generalità.

Per questo motivo, oltre alla sanzione prevista di 450 euro per il bagno in fontana, l’uomo è stato denunciato. A suo carico emersi vari precedenti per violenza privata, false attestazioni, resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale. Nei suoi confronti pendeva anche un ordine di rintraccio ed accompagnamento emesso dal Commissariato Aurelio della Polizia di Stato.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna