Tria smentisce aumento Iva. “Nessun contrasto nel governo”

"No ho mai parlato di manovre sui conti pubblici", ha detto il ministro dell'Economia

Il ministro dell'Economia (immagine dalla pagina twitter del Mef)

“Non ho mai parlato di aumenti dell’Iva né di manovre sui conti pubblici – non c’è nessun contrasto in seno al governo su questi temi. Temi che peraltro ieri non sono stati oggetto di nessuna decisione”: lo afferma il Ministro dell’Economia e delle Finanze, Giovanni Tria in una nota nella quale “smentisce nel modo più categorico, le ricostruzione giornalistiche, apparse oggi su alcuni quotidiani, circa la riunione che si è svolta ieri a Palazzo Chigi”.

A raccontare del vertice pomeridiano di ieri tra il premier Conte, i due vice Di Maio e Salvini e il ministro dell’Economia è il Messaggero, secondo cui Tria avrebbe avvisato i due vicepremier che “così non si può andare avanti. Voi pensate che il problema è la Tav. Certamente lo è, ma non il solo. E’ tutto bloccato, fermo!”.

Oggi intanto è in arrivo il report negativo dell’Ue sulla manovra: Investimenti fermi, quota 100 che non farà salire l’occupazione e aumento dei consumi dovuto al reddito di cittadinanza limitato allo 0,15%. Un avvertimento per l’Italia che, sempre secondo il quotidiano romano, per il Mef avrebbe una sola soluzione (scritta anche nella legge di Bilancio dello scorso dicembre): aumentare l’Iva.

 

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna