Troppe risse e violenze tra giovani, chiuso lo storico Piper di Roma

Per 4 giorni con decreto del questore

I carabinieri della compagnia Roma Parioli hanno notificato un provvedimento di sospensione dell’attivita’ per 4 giorni ai gestori della discoteca Piper di via Tagliamento, a Roma, ai sensi dell’articolo 100 del Tulps, per cinque episodi di violenza e risse avvenute tra il 2021 e il 2022. Su proposta dei carabinieri il decreto di chiusura e’ stato firmato dal Questore di Roma.

Nel provvedimento del Questore di Roma sono elencati cinque episodi avvenuti tra il 15 dicembre del 2021 e il 30 aprile del 2022 all’interno dello storico locale di via Tagliamento. In particolare, si fa riferimento a risse avvenute sia tra i clienti della discoteca sia da parte di un buttafuori. L’ultimo caso riguarda un minorenne che prima “veniva malmenato e successivamente minacciato da un addetto alla sicurezza”. “Il giovane, soccorso dalla madre – e’ scritto nel decreto di chiusura – e’ stato accompagnato al pronto soccorso del Policlinico Umberto Primo dove gli e’ stata riscontrata una contusione cranica e una frattura del setto nasale con prognosi di 30 giorni”. Stessa prognosi per un altro avventore che il 7 dicembre scorso “mentre era all’interno del locale e’ stato aggredito da altri ragazzi per futili motivi. Riportando una frattura al naso e lombalgia”.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna