Trovati ordigni bellici, chiuso aeroporto di Ciampino

Arrivi e partenze sono al momento sospesi. Artificieri dell'Esercito sono al lavori per disinnescare i tre ordigni della II guerra mondiale. Voli rinviati-spostati a Fiumicino

Chiuso l’aeroporto di Ciampino a causa del ritrovamento di alcuni ordigni bellici. Arrivi e partenze sono al momento sospesi.

Il ritrovamento di tre ordigni bellici si è verificato durante i lavori su una pista. Le bombe sono risalenti alla seconda guerra mondiale e di manifattura tedesca.

Artificieri dell’Esercito sono al lavori per disinnescare i tre ordigni. Specialisti del 6° Reggimento Geni dell’Esercito sono impegnati a disinnescare gli ordigni del peso complessivo di 150 chili per un totale di 75 chili di esplosivo.

Per permettere le delicate operazioni di disinnesco è stata evacuata l’intera area dell’aeroporto di Ciampino. Il Comandante del 31° Stormo è in coordinamento con i responsabili dello scalo civile dopo la la chiusura temporanea del traffico aereo per le operazioni legate alla neutralizzazione degli ordigni.

“Al momento, la durata prevista dell’intervento è di circa tre ore – si legge nel documento di Adr – I voli programmati, in arrivo e in partenza sullo scalo di Ciampino, nella fascia oraria di sospensione delle attività potranno essere ritardati od operare per/da l’aeroporto di Fiumicino.” Nella nota viene, infine consigliato di contattare la compagnia aerea di riferimento per avere informazioni di dettaglio sul proprio volo. Ulteriori aggiornamenti verranno forniti in tempo reale sul sito, sull’app e sui social network di Aeroporti di Roma.

“Vorrei sapere cosa sta succedendo a Ciampino. Prima hanno detto di tornare in aeroporto per un’ispezione in pista. Poi sembra abbiano detto di evacuare anche l’edificio”. E’ la testimonianza di una passeggera inglese sui disagi che si stanno accumulando all’aeroporto di Ciampino dopo il rinvenimento di ordigni bellici. “Mentre siamo in attesa del nostro volo a Roma Ciampino hanno evacuato l’aeroporto dopo aver trovato una bomba della Seconda Guerra Mondiale”, spiega un’altra passeggera londinese bloccata nello scalo romano.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna