Ucraina-Inghilterra: la Uefa blocca la vendita dei biglietti ai residenti Gb

Sono stati annullati quelli venduti a partire dal 28 giugno. Intanto nella Capitale controlli speciali in aeroporti e stazioni ferroviarie per monitorare l'arrivo dei tifosi per la partita di sabato all'Olimpico

“Blocco inderogabile della vendita e della trasferibilità dei biglietti entro le ore 21 di oggi (ieri ndr) e l’annullamento dei tagliandi venduti ai residenti nel Regno Unito a partire dalle ore 00 del 28 giugno”. Questa la decisione dell’Uefa, su proposta del Dipartimento della Pubblica sicurezza, in occasione dell’incontro di calcio “Ucraina- Inghilterra” previsto per domani, 3 luglio, allo Stadio Olimpico di Roma. Una decisione adottata per il contenimento dell’emergenza pandemica relativo alla partecipazione del pubblico all’evento sportivo.

Intanto sono stati preposti controlli speciali in aeroporti e stazioni ferroviarie della Capitale per monitorare l’arrivo di tifosi dall’Inghilterra, sotto la lente l’area dello stadio e le fan zone. È massima l’attenzione per la partita di sabato all’Olimpico, alla luce dell’allarme per la variante Delta che anche oggi ha fatto registrare un gran numero di contagi in Gran Bretagna, 28mila, a fronte di appena 22 morti e numeri ridottissimi nelle terapie intensive risultato della campagna vaccinale.

Rafforzati i servizi per verificare il rispetto della quarantena obbligatoria di 5 giorni per chi arriva dal Regno Unito. Per questo saranno messi in atto già da domani controlli accurati per verificare il rispetto delle norme anti-Covid. Saranno potenziate le verifiche nelle zone della movida e nei luoghi di attrazione della Capitale. Confermato il contingentamento degli accessi con i varchi in alcune piazze come Campo dè Fiori, Fontana di Trevi e piazza di Spagna. Il piano sicurezza sarà messo a punto domani in un tavolo tecnico in questura.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna