Un flop la manifestazione no vax a Roma: denunciati gli organizzatori, anche il generale Pappalardo – VIDEOGALLERY

I manifestanti - circa duecento - hanno lasciato un presidio di circa una settantina di persone che si sono accampati con delle tende a piazza San Marco. Alcuni manifestanti hanno piantato delle canadesi e promettono di restare in sit- in.

Il generale Antonio Pappalardo alla manifestazione a Piazza Venezia

Saranno denunciati per manifestazione non preavvisata i promotori della manifestazione no vax di oggi a Roma, tra cui il generale Pappalardo. Lo si apprende da fonti investigative.

Al vaglio la posizione degli altri partecipanti della protesta, circa 200, quasi tutti identificati. Denunciato dalla polizia anche Nicola Franzoni intercettato a Velletri per istigazione a delinquere, alla luce di numerosi video pubblicati nei giorni scorsi in cui incitava a forzare i controlli con i camion. Diversi manifestanti sono stati intercettati duranti i controlli predisposti dalla questura in varie zone della città stamattina e invitati a lasciare camper e altri mezzi per raggiungere il centro della città.

 

La manifestazione era prevista inizialmente al Circo Massimo – dopo lo stop da parte della prefettura della tre giorni ai Pratoni del Vivaro – si è poi tenuta davanti all’Altare della Patria a piazza Venezia, e ha visto una scarsa adesione di partecipanti, circa duecento.

I manifestanti hanno lasciato un presidio di circa una settantina di persone che si sono accampati con delle tende a piazza San Marco. Alcuni manifestanti hanno piantato delle canadesi e promettono di restare in sit- in.

La polizia di Velletri ha sequestrato i telefoni cellulari di Nicola Franzoni, uno dei leader del sedicente “Fronte di Liberazione Nazionale” che aveva organizzato per oggi la manifestazione in corso a piazza Venezia. Il reato contestato all’imprenditore di Massa Carrara è quello di istigazione a disobbedire alle leggi. Secondo quanto riportato nel verbale, pubblicato in uno dei principali gruppi Telegram del fronte no vax, Franzoni avrebbe invitato gli utenti a bloccare la città con i camper.

“Se vi mettono le macchine di traverso – le sue parole in uno dei tanti video pubblicati sul social – forzate il blocco”. Quello di oggi è solo uno dei tanti video con insulti e offese a governo, giornalisti e politici che Franzoni pubblica quotidianamente sui social, invitando i suoi follower alla disobbedienza civile.

Approfondimento nel dossier

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna