Usa, Assange rischia 170 anni di carcere

L'accusa è di aver violato l'Espionage Act. Trump sfida primo emendamento della costituzione americana che protegge libertà di stampa e giornalisti

photo credit Cancillería del Ecuador per termini licenza CC -> https://bit.ly/2MLFa5D

Il fondatore di Wikileaks, Julian Assange, viene travolto negli Stati Uniti da ben 17 capi di accusa. Tutti spiccati per aver violato l’Espionage Act, pubblicando nel 2010 documenti diplomatici e militari top secret. A detta di molti osservatori, l’azione senza precedenti contro Assange lascia presagire una severa stretta da parte dell’amministrazione Trump sulla fuga di notizie e suona come una vera e propria sfida al primo emendamento della costituzione americana, che protegge la libertà di stampa e i giornalisti.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna