Vaccini: nel Lazio dal 20 aprile in farmacia per 55-60enni

Zingaretti, utilizzeremo Johnson&Johnson. Intanto in Vaticano è partita la vaccinazione di 1200 persone tra le più povere ed emarginate

“Noi dal 20 aprile inizieremo con le vaccinazioni nelle farmacie con Johnson&Johnson”. Così il governatore del Lazio Nicola Zingaretti a Skytg 24. Zingaretti ha parlato di un “numero largo” di farmacie coinvolte. Si comincia, come spiegano dalla Regione, con la fascia d’età che va dai 60 ai 55 anni.

Vaticano vaccina 1200 poveri 

Persone disagiate accolte in Vaticano per ricevere il vaccino anti-Covid19. Ieri pomeriggio è stata somministrata la prima dose a un gruppo di più di 100 persone ospitate dal dormitorio delle Missionarie della Carità di San Gregorio al Celio e residenti in altre strutture romane. Ad accoglierli nella Sala Nervi, l’Elemosiniere di Sua Santità, il cardinale Konrad Krajewski.

Nei prossimi giorni – ha riferito la Sala stampa della Santa Sede – altri gruppi di persone riceveranno la vaccinazione, accompagnati dai volontari della Comunità di Sant’Egidio, della Caritas romana, dei Missionari della Carità e di altre associazioni. In vista della Pasqua dosi del vaccino Pfizer-BioNTech, acquistate dalla Santa Sede e offerte dall’Ospedale Lazzaro Spallanzani, tramite la Commissione Vaticana Covid-19, sarebbero state destinate dall’Elemosineria Apostolica alla vaccinazione di 1.200 persone tra le più povere ed emarginate, e che sono per la loro condizione le più esposte al virus.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna