Verano, nei loculi del cimitero 110mila dosi di cocaina

Arrestato un marmista di 42 anni. Trovata anche una pistola rubata

photo credit Lucamato licenza cc https://bit.ly/1SrbRBk

Quasi 110mila dosi di cocaina e una pistola rubata: è quanto ha trovato la Polizia nascosto nei loculi del Verano, lo storico cimitero di Roma. Nel pomeriggio di ieri una pattuglia ha notato un’auto passare a forte velocità nel piazzale davanti al cimitero del Verano, per poi entrare all’interno del cimitero. Insospettiti, i poliziotti hanno seguito la macchina.

Dopo una lunga attesa, gli agenti l’hanno notata rientrare e parcheggiare nell’area del ‘Colle del Pincetto’, la più antica e monumentale del cimitero, che si trova a ridosso della Basilica di San Lorenzo fuori le mura. A quel punto dall’auto è sceso un uomo che è entrato in alcune cappelle funerarie. I poliziotti lo hanno seguito e bloccato poco dopo.

 

All’interno di un loculo hanno trovato diversi involucri di cocaina, che immessa sul mercato avrebbe prodotto 110mila dosi, bilancini di precisione e materiale per il confezionamento dello stupefacente. A poca distanza dal loculo perquisito, gli agenti ne hanno notato un altro al cui interno in una scatola in cartone c’era una pistola risultata rubata e un caricatore rifornito di cartucce calibro 9 x 21. Al termine delle perquisizioni l’uomo, un marmista romano di 42 anni, è stato arrestato.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna