Verde pubblico: partiti due appalti, scontro Ama-Comune sul diserbo 

La manutenzione impegna il Comune per 108 milioni per interventi sul 35 per cento delle aree naturali (oltre 400mila mq). 314 mila gli alberi, di cui 119 mila sulle strade 

(Foto Omniroma)

Sono del valore complessivo di 108 milioni di euro i fondi stanziati dal Campidoglio per la manutenzione del verde verticale e orizzontale, divisi in otto lotti da impiegare in tre anni.

La cura degli alberi con le potature, la manutenzione dei cespugli e la pulizia delle erbacce che rientrano nei due maxi-bandi effettuati dal Comune e conclusi quest’anno, riguardano circa il 35% dei 4i5mila metri quadrati di aree naturali protette e parchi agricoli sul territorio di Roma Capitale. Lo precisa un articolo de ‘Il Corriere della sera’.

Sono 41mila i metri quadrati di aree verdi di competenza del dipartimento Ambiente, tra i quali ci sono Villa Ada e Villa Pamphilj, Villa Borghese e Villa Glori. Ma sono meno della metà del totale dei piccoli giardini, spartitraffico, aiuole e migliaia di porzioni di verde che sono a carico dei municipi. Quest’ultimi con pochi fondi a disposizione sempre dipendenti dalle richieste da effettuare al Campidoglio.

Inoltre Ama, la municipalizzata dei rifiuti, chiarisce che “non svolge più le attività di diserbo da gennaio 2021” in quanto l’attività non rientra più nel contratto di servizio con il Comune.

“Piazze curate – scriveva la sindaca Virginia Raggi lo scorso novembre –  —, parchi ordinati e sicuri, grandi aree verdi sfalciate. Se ne vedono un po’ in tutta Roma. È il frutto del cambiamento nella gestione del verde pubblico”.

La sindaca chiariva che i lavori erano partiti. “Grazie all’appalto da 48 milioni di euro per la cura del verde orizzontale, gli interventi sono continui e vengono eseguiti con i nuovi strumenti acquistati per potenziare il nostro Servizio Giardini: trinciatrici, decespugliatori e trattori, per arrivare dove prima non era possibile”.

Per la manutenzione degli alberi invece il bando da 60 milioni di euro è stato avviato quest’anno. «Con questo appalto – chiariva la sindaca lo  scorso 26 marzo – voltiamo pagina in modo definitivo, ricorrendo a procedure trasparenti che hanno nella legalità la loro stella polare”.

L’impegno del Comune riguarda 3i4mila alberi, di cui 119mila su strade. “Riuscire a fare appalti pluriennali -— continuava Raggi -— ci mette in sicurezza sulla manutenzione, ora possiamo accelerare anche sul verde verticale come abbiamo fatto sul verde orizzontale, con risultati ben visibili. Solo nell’ultimo anno siamo riusciti a sbloccare più di 100 milioni di euro che oggi stiamo utilizzando per alberi, parchi, ville storiche e aree verdi di Roma”. Lo scorso marzo sono partiti lavori per 3, ã milioni di euro a Villa Borghese e per 4 milioni a Villa Ada. Circa due milioni di euro sono stati impiegati in ciascun municipio, più del doppio nel X, che riguarda Ostia. Per la cura degli alberi di Castel Fusano sono stati stanziati 5 milioni di euro.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna