Via dei Cerchi, quel cantiere bello ma che rischia di durare mesi

Proseguono lentamente i lavori sulla via che costeggia il Circo Massimo. L’assessore Meleo soddisfatta, ma in due mesi fatti circa 300 metri

Via dei Cerchi

L’assessore Linda Meleo ne è tanto soddisfatta, e in effetti sembra essere un bel lavoro, ma il cantiere di via dei Cerchi procede con una lentezza tipica dei lavori romani. Se si continua così non chiuderà prima dell’autunno. Intanto il traffico attorno impazzisce.

Qualche giorno fa, l’assessora alla Infrastrutture Linda Meleo scriveva: “La manutenzione straordinaria di via dei Cerchi va avanti. È vicina al mio ufficio e ogni giorno ci passo per vedere come procede il cantiere. Le attività stanno andando bene. Lavorazioni accurate sul selciato, riposizionato a dovere. Risultato: nella parte già finita, la strada è liscia, e anche bella da vedere.  Al momento, è terminata la prima fase del cantiere sul lato destro della carreggiata, ora ci dedichiamo al rifacimento dei marciapiedi sull’altro lato. Ricordo che il cantiere prevede anche il rifacimento di via dell’Ara Massima di Ercole, dove i sanpietrini, ora coperti da asfalto, saranno manutenuti e riportati in vista”.

Beh, andrebbe detto che il cantiere è stato aperto a metà maggio, e finora è stata completata solo una parte della corsia destra. Insomma, due mesi per fare 300 metri. Ora bisogna completare il resto della corsia, e fare il lato sinistro dove è stato appena aperto il cantiere.

Anche noi passiamo tutti i giorni in quell’area. E giovedi alle 17.45 non abbiamo visto operai, venerdì alle 8.30 ce n’erano sei, sempre venerdì alle 13.30 il personale che lavorava si era ridotto a tre. Certo, fa caldo, tanto caldo. Ma per un cantiere importante nel centro di Roma, in una delle vie più trafficate del Primo Municipio, non sarebbe il caso di impiegare più uomini? Tra l’altro la presenza delle transenne a via dei Cerchi limita l’accesso al Circo Massimo.

Certo, sta venendo fuori un lavoro di qualità, anche se bisognerà vedere quanto i sampietrini reggeranno al peso dei bus, ma servirebbe accelerare i tempi. Ai cantieri che durano mesi non ci si fa il callo.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna