Viaggio della memoria per 400 studenti romani a fine marzo

I giovani di terza media delle scuole della provincia visiteranno Vienna e Auschwitz

Un percorso attraverso la storia dell’Europa sconvolta dalla Shoah, tra l’Austria e la Polonia, che si chiuderà con la visita alla ‘fabbrica della morte’, il campo di sterminio di Auschwitz. ‎E’ l’esperienza che vivranno dal 22 al 28 marzo oltre 400 studenti di terza media provenienti da 14 Comuni della provincia di Roma nel corso del Viaggio della Memoria ‘Ora, noi testimoni’ patrocinato dal Consiglio regionale del Lazio.

Ieri l’iniziativa è stata presentata nel palazzo Rospigliosi di Zagarolo, in provincia di Roma, dal presidente del Consiglio Daniele Leodori, insieme alla presidente della Comunità ebraica di Roma Ruth Dureghello. Ospite della mattinata Piero Terracina, sopravvissuto alla barbarie nazista del lager e da anni attivo nella trasmissione della memoria ai giovani.

Leodori e Dureghello, insieme all’assessore‎ alla Scuola della Comunità, Daniela Debach, accompagneranno nel loro percorso i giovani e i docenti di Arcinazzo Romano, Cerreto Laziale, Ciciliano, Colleferro, Colonna, Gallicano, Gerano, Labico, Olevano Romano (con il centro anziani), Poli, Rocca Santo Stefano, Sambuci, San Cesareo, Zagarolo, insieme al ‘Marco Polo’ della Borghesiana a Roma.‎

Gli studenti faranno prima tappa a Vienna, che per sette anni visse il dramma dell’occupazione nazista; poi si sposteranno a Cracovia, dove visiteranno la città e il quartiere ebraico, uno dei principali ghetti nazisti creati in Polonia durante l’occupazione tedesca; a Wieliczka, dove potranno vedere la miniera di sale che durante la guerra fu utilizzato dalle truppe di occupazione per impianti di produzione bellici. Poi la visita di Wadowice, la città natale di papa Giovanni Paolo II.

La tappa a Oświęcim, a circa 60 chilometri da Cracovia, sarà il cuore del Viaggio della Memoria: gli studenti visiteranno i campi di concentramento di Auschwitz e Birkenau, e durante l’incontro con il sindaco e il direttore del Museo di Auschwitz nell’auditorium della cittadina, potranno confrontarsi, riflettere, approfondire una delle pagine più buie della nostra storia.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna