Violentissimo terremoto in Croazia, scossa di magnitudo 6.3

Avvertita in tutta Italia. Edifici crollati, morta ragazzina di 12 anni.

Forte terremoto in Croazia. Dopo il sisma di ieri, oggi alle 12.20 è stata registrata una scossa di magnitudo 6.4: l’epicentro 44 chilometri a sud-est di Zagabria, a una profondità di 10 chilometri. I media regionali parlano di gravi danni a Petrinja – che ha 25 mila abitanti – con il centro distrutto, edifici crollati, almeno una vittima: una ragazzina di 12 anni. Interrotta l’elettricità e le linee telefoniche. Terrore e blackout nella capitale croata. E per precauzione è stata fermata la centrale nucleare di Krsko in Slovenia. La Croazia centrale è stata poi attraversata da uno sciame di altre scosse minori, la più forte delle quali è stata alle 13.34 di magnitudo 4.5, con epicentro 14 chilometri da Sisak, cittadina non lontata da Petrinja.

La violenta scossa di terremoto che si è registrata poco lontano da Zagabria, in Croazia, è stata avvertita anche in Italia. In particolare a Napoli e nel Casertano. Il forte sisma, di magnitudo 6.3 verificato alle 12.19, ha provocato l’oscillazione dei lampadari negli appartamenti in diversi quartieri partenopei: da quello collinare fino a Monte di Dio e a ridosso del lungomare. In alcune vetrine di negozi sono caduti degli oggetti e nelle abitazioni ai piani alti l’oscillazione è stata avvertita in maniera più netta.

Ancora, la forte scossa di terremoto che ha colpito la Croazia centrale e’ stata avvertita persino dentro i Laboratori di Fisica Nucleare del GranSasso. Gli operatori si sono accorti distintamente del sisma per la notevole sensibilita’ degli strumenti. Tra questi specialmente il reparto che usa il ‘criostato’, una specie di enorme frigorifero molto sensibile che studia i neutrini nell esperimento ‘Cuore’, che si e’ riscaldato in modo sensibile.

E’ stata avvertita distintamente anche  in tutte le Marche, con vibrazioni di mobili e lampadari ondeggianti, da San Benedetto del Tronto ad Ancona fino a Pesaro, la forte scossa di terremoto. La scossa si e’ sentita in particolare nelle zone costiere ma e’ stata avvertita anche in quelle interne dell’Ascolano e del Maceratese. Non si segnalano comunque danni a cose o persone nella regione pesantemente colpita dal sisma del 2016.

Grande paura anche in Slovenia, Serbia e Bosnia-Erzegovina.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna