Violenza sessuale: l’abuso dentro una scuola a Roma, arrestato

E' accaduto a Torrino

I poliziotti della IV sezione della Squadra Mobile di Roma hanno arrestato G. E., un 27enne di origini nigeriane, accusato di aver rapinato e violentato una donna l’11 maggio scorso, all’interno dell’istituto d’Istruzione per l’Infanzia “Santa Chiara” in zona Torrino, a Roma.

Gli agenti, coordinati dalla dirigente, Pamela Franconieri, hanno eseguito l’ordinanza cautelare in carcere su disposizione del gip di Roma. Secondo quanto si apprende, l’uomo sarebbe stato incastrato da un’impronta digitale lasciata su una bottiglia di liquore ritrovata in un capanno nei pressi della struttura.

Un vero e proprio incubo quello vissuto dalla vittima. Era stata sorpresa in pieno giorno dal suo aggressore mentre svolgeva le ordinarie mansioni lavorative. L’uomo si era introdotto furtivamente all’interno della mensa della scuola, le aveva puntato un coltello alla gola minacciando di ucciderla e, dopo averla rapinata dei pochi contanti che aveva nel portafogli, l’aveva costretta a subire un violento rapporto sessuale.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna