WiFi in zone del sisma: protocollo Regione-Mise da 1,3 mln

Il progetto avrà una durata di 5 anni. Tra i comuni interessati, Accumoli, Amatrice e Rieti

Il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti e il ministro dello Sviluppo economico, Luigi Di Maio

Diffusione della connettività e predisposizione del wi-fi nei luoghi colpiti dal sisma del 2016, con uno stanziamento di oltre 1,3 milioni di euro. E’ la novità introdotta dal Protocollo d’intesa firmato oggi dal presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, e dal ministro dello Sviluppo economico, Luigi Di Maio, dal titolo ‘Per la diffusione di connettività wi-fi e piattaforme intelligenti sul territorio italiano’. Il protocollo ha una durata di cinque anni e ha come obiettivo promuovere e sviluppare processi di innovazione per favorire l’accesso a internet e ai servizi digitali da parte dei cittadini e turisti in linea con il progetto wifi.italia.it

L’area pilota per la sperimentazione del progetto è quella delle zone colpite dal sisma 2016: Accumoli, Amatrice, Antrodoco, Borbona, Borgo Velino, Castel Sant’Angelo, Cantalice, Cittaducale, Cittareale, Leonessa, Micigliano, Poggio Bustone, Posta, Rivodutri e Rieti. Il finanziamento previsto è di oltre 1,3 milioni di euro, di cui oltre 882 mila raccolti con gli sms solidali e quasi 450 mila a carico del bilancio regionale. Per dare attuazione al progetto il Protocollo prevede l’istituzione di un Tavolo tecnico composto da rappresentanti del Mise e della Regione.

Il progetto per l’area colpita dal sisma si integrerà con il Piano Banda Ultra Larga già avviato dalla Regione su tutto il territorio. Il Piano è destinato a tutti i 378 comuni del Lazio, a beneficio di cittadini, imprese e amministrazioni del territorio.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna