Addio alla poetessa Patrizia Cavalli, aveva 75 anni

Il cordoglio di Franceschini

E’ morta a 75 anni la grande poetessa Patrizia Cavalli, in un ospedale romano dove era ricoverata dopo una lunga malattia.

“E’ con grande dolore – scrive in una nota il Ministro della Cultura, Dario Franceschini – che apprendo della scomparsa di Patrizia Cavalli, una delle piu’ grandi poetesse del nostro tempo. Scrittrice, traduttrice, conosciuta e amata da tante generazioni, ci lascia in eredita’ i suoi versi meravigliosi che hanno saputo parlare a migliaia di persone”.

Nata a Todi nel 1947, Patrizia Cavalli era arrivata a Roma poco piu’ che ventenne. Aveva esordio nel 1974 con ‘Le mie poesie non cambieranno il mondo’, pubblicato da Einaudi, editore di quasi tutti i suoi libri, cui sono seguiti nell’81 e’ ‘Il cielo’ e ‘L’io singolare proprio mio’ del 1992, riunite in ‘Poesie (1974-1992). Nel 2020 era entrata nella cinquina del Premio Campiello con ‘Passi giapponesi’ (Einaudi. Supercoralli), una raccolta di prose con potenti immagini e stati d’animo. Poetessa pura, della quale aveva riconosciuto il talento Elsa Morante, autrice di libri come ‘Pigre divinita’ e pigra sorte’ , ‘Datura’ la Cavalli aveva una grande passione per il teatro come testimonia la raccolta ‘Sempre aperto teatro’ del 1999. La sua ultima raccolta di poesie pubblicata da Einaudi e’ Vita meravigliosa (Einaudi) uscita nel 2020.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna