Al Parco della Musica “Insieme”: sei concerti per l’Ucraina

Al via il 20 settembre alle ore 19:30 in sala Santa Cecilia con il concerto della Kharkiv Chamber Orchestra e una delle più celebri artiste ucraine: la giovane violinista Anastasiya Petryshak

Al via il 20 settembre, e fino al primo di ottobre, al festival “Insieme”: dodici giorni e sei concerti ospitati al Parco della Musica Ennio Morricone per manifestare la vicinanza e solidarietà al popolo ucraino. Organizzato dall’Accademia nazionale di Santa Cecilia, in collaborazione con l’ambasciata d’Ucraina in Italia e il sostegno del ministero della Cultura, il festival verrà inaugurato martedì 20 settembre alle ore 19:30 in sala Santa Cecilia con il concerto della Kharkiv Chamber Orchestra e una delle più celebri artiste ucraine: la giovane violinista Anastasiya Petryshak. Trasferitasi in Italia nel 2005 per completare gli studi, dal 2010 collabora con Andrea Bocelli mentre nel 2018, per la pubblicazione del cd Sony “Vivaldi amato bene”, ha collaborato con gli Archi di Santa Cecilia diretti da Luigi Piovano. In questa occasione l’artista ha inciso alcuni concerti vivaldiani, tra i quali anche le celeberrime Quattro stagioni, che verranno presentate al pubblico di Santa Cecilia anche nel concerto inaugurale del Festival, insieme alla Danza spagnola di Skoryk.

La Kharkiv Chamber Orchestra, fondata nel 2001 con il proposito di promuovere la musica dei compositori ucraini e la rappresentazione del loro lavoro all’estero, sarà protagonista anche del secondo appuntamento in calendario il 22 settembre alle ore 19:30 nella sala Santa Cecilia, e proporrà brani di Shevchenko, Mozart, Elgar e due concerti per oboe di Vivaldi e Albinoni affidati all’oboista Francesco Di Rosa, primo oboe dell’orchestra dell’Accademia di Santa Cecilia. Il 25 settembre alle ore 11:30 al teatro Studio si passerà alla grande letteratura pianistica con musiche di Bach, Beethoven, Schumann e il brano Angel del compositore ucraino Maxim Shalygin. Alla tastiera il giovane Antonii Baryshevskyi.

Serata tutta ucraina quella del 28 settembre, dalle 20:30 al Teatro Studio Gianni Borgna, in collaborazione con Romaeuropa Festival, durante la quale saranno dedicati brani dei compositori ucraini Valentyn Silvestrov, Serhii Zazhytko, Andrii Merkhel, Yana Shliabanska, Serhii Vilka, Zoltan Almashi eseguiti dal trio Opera Nova. Il 30 settembre alle ore 20:30 al teatro Studio Gianni Borgna, Daniel Myskiv alla viola e Denis Javorskij al pianoforte eseguiranno musiche di Schumann, Rota, Filippenko e Dremliuga. Infine, la rassegna si chiuderà il primo ottobre alle ore 19:30 al teatro Studio Gianni Borgna con un recital del giovane pianista Illia Ovcharenko che eseguirà brani di Chopin.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna