Al via gli scavi del castrum dell’antica Minturno

I lavori dureranno circa un anno

Immagine dello scavo

Cominceranno oggi le attività di scavo archeologico del primo dei due interventi sul castrum di Minturnae, finanziato con fondi ministeriali Mibact, alla presenza di Giovanna Rita Bellini, direttore dei lavori e direttore scientifico per la Soprintendenza archeologia belle arti e paesaggio per le province di Frosinone Latina e Rieti, e di Gerardo Stefanelli, sindaco di Minturno. Il castrum per Minturnae è il luogo delle origini ma anche, come mostra la cartografia militare borbonica, il luogo in cui sono stati effettuati i primi scavi archeologici dell’antica città, già alla fine del XVIII secolo. Per la prima volta dopo quell’esperienza si riprenderanno le attività di scavo portate avanti, questa volta, con un approccio di ricerca moderno e scientifico. L’obiettivo è riportare in luce le varie fasi di occupazione dell’area, per comprendere la vita quotidiana che qui si svolgeva ma anche i riflessi della grande Storia.

I lavori, avranno la durata di circa un anno ma l’area, di proprietà comunale, sarà interessata da ulteriori interventi di scavo e di valorizzazione che la porteranno a diventare un importante attrattore turistico per la città di Minturno e per l’intero golfo di Gaeta. Le attività di scavo potranno essere seguite attraverso la pagina Facebook Antica Minturnae e il sito web anticaminturnae.it. L’inaugurazione delle attività sarà trasmessa in diretta facebook giovedì 11 giugno alle ore 10.30.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna