Al via “Racconto di una vita da Corsaro”: eventi e incontri per ricordare i 100 anni dalla nascita di Pasolini

Numerosi gli appuntamenti da maggio a dicembre nel IV Municipio

Ha preso ufficialmente il via “Racconto di una vita da Corsaro. Pier Paolo Pasolini”, la manifestazione che porterà nel IV Municipio di Roma eventi, cultura e performance artistiche per celebrare i cento anni dalla nascita dell’artista. Il progetto è stato ideato da Barbara Molinario e realizzato da DBG Management & Consulting, con il finanziamento del Municipio IV – Direzione Socio-Educativa.

Gli appuntamenti si snoderanno – da maggio a dicembre-  tra Ponte Mammolo, Casal Bruciato, Casal Bertone, Pietralata e Rebibbia, i quartieri che per primi accolsero un giovane Pasolini giunto nella Capitale nel 1950. Scopo di “Racconto di una vita da Corsaro. Pier Paolo Pasolini” è quello di avvicinare il grande pubblico alla figura di quello che fu il più potente esponente della corrente neorealista, alla quale impose un’impronta del tutto personale, fino a diventare un’indiscussa icona della cultura pop italiana.

La giornalista Angela Iantosca presso il Centro Culturale Gabriella Ferri a Pietralata, organizzerà a giugno delle giornate culturali dedicate ai più giovani, per coltivare l’attitudine per i libri, attraverso l’ascolto e poi la discussione delle opere di Pasolini. La giornalista e scrittrice leggerà assieme ai partecipanti alcuni passi dei libri di Pasolini o di libri che parlano di lui, di chi lo ha conosciuto in prima persona e vissuto con lui una profonda amicizia, provando, attraverso le sue parole eterne, a rintracciare nei suoi personaggi volti contemporanei e nei suoi testi la profezia di ciò che sta accadendo.

Appuntamento ad ottobre all’interno delle biblioteche del IV Municipio con l’attrice Stella Pecollo che leggerà alcuni scritti dell’artista, stralci di opere, aforismi, articoli di giornale. Un modo non solo per avvicinarsi al suo modo di concepire la scrittura, ma per tornare indietro nel tempo e rivivere luci ed ombre di un’epoca ormai lontana. E ancora, visite guidate, con lo storico dell’arte professor Vittorio Maria De Bonis e l’associazione culturale Muri Sicuri, un concerto sinfonico eseguito dalla Cappella Musicale Costantina diretta da Paolo de Matthaeis, uno spettacolo di danza sull’ambiente a “Impatto Zero” a cura dell’Associazione Road to green 2020 e la performance delle drag queen più famose d’Italia, le Karma B, dive, artiste, estrose ed audaci, proprio come l’arte di Pasolini sapeva essere.

In concomitanza con l’anniversario della morte di Pasolini, il 2 novembre, si terranno una serie di appuntamenti e verrà lanciato un libro a lui dedicato, con illustrazioni inedite ispirate all’artista, opere che saranno esposte per tutto il mese di novembre a Villa Farinacci, nella zona Casal de’ Pazzi.

“Con queste iniziative vogliamo avvicinare alla cultura pop italiana anche chi solitamente non prende parte a questo genere di eventi. – Spiega Barbara Molinario – Che lo si ami o meno, Pier Paolo Pasolini ha dato un grande contributo alla cultura italiana in molti campi, dal cinema al modo di scrivere. Conoscere il passato è importante per comprendere ed apprezzare il presente, e noi abbiamo scelto di costruire questa sorta di viaggio nell’arte partendo dall’idea di voler regalare un po’ di svago, leggerezza e divertimento a chi partecipa ai nostri incontri. Tutti i nostri appuntamenti sono plastic free e amici dell’ambiente, completamente gratuiti, grazie al finanziamento del Municipio IV – Direzione Socio-Educativa, e aperti a tutti”.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna