All’Orto Botanico di Roma un incanto di luci sorprende il pubblico

Nell’ambiente storico del parco Corsini, oggi Orto Botanico, le installazioni luminose portano i visitatori in un mondo incantato, riuscendo ad armonizzare tecnologia, natura e architettura.

Fino all’8 gennaio nei percorsi del Parco storico sarà possibile ammirare le opere illuminotecniche realizzate dal famoso light designer Andreas Boehlke e rese ancor più suggestive e immersive dalle melodie del compositore e sound designer Burkhard Fincke. I due artisti hanno creato un percorso di paesaggi magici che si susseguono per un chilometro e mezzo, immerso nella natura e in un’atmosfera suggestiva.

È la prima volta che questo progetto si realizza in Italia, ma è stato già presente in 15 città europee da oltre cinque anni: il “Christmas Garden” nasce a Berlino nel 2016, per poi diffondersi in altre 10 città in Germania, poi in Spagna, Francia e Gran Bretagna fino a raggiungere quasi i due milioni di visitatori nel 2021.

Grande attenzione è stata rivolta ovviamente all’ambiente realizzando installazioni ad impatto ambientale limitato, grazie all’utilizzo di lampadine a LED e all’estrema attenzione alla tutela del verde e della fauna selvatica.

Adulti e bambini sono coinvolti subito nel vivere le suggestioni luminose del Viale dei Rami scintillanti con le alte palme illuminate da proiezioni multimediali per poi proseguire nella Cattedrale di Luce, il meraviglioso prato di Fiori di stelle ricorda il fascino delle lucciole nei boschi, così come i raggi di luce che attraversano la notte e ci guidano nel cammino. Ogni scenografia è anticipata da celebri frasi di autori del passato, caricando di significati simbolici l’esperienza visiva. Di grande effetto sono anche le proiezioni multimediali di luci e suoni sulla scala monumentale che diviene così un’architettura vivente. E non può mancare la grande slitta di Natale per avvicinarci allo spirito del Natale

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna