Altaroma: Venturini Fendi, un ascensore per i giovani creativi

Etica, sostenibilità, inclusione, parità di genere sono la spinta che il sistema moda richiede

La Capitale punta sulle nuove generazioni del Fashion confermando, con l’edizione di Altaroma del luglio 2021, il ruolo di ‘culla’ e promotore di nuovi talenti. E’ con questo passo che Roma partecipa, portando in dote nuove forze creative, allo sviluppo del sistema della moda made in Italy, insieme a Firenze e Milano.

«La moda del futuro accade a Roma – ha spiegato in occasione dell’apertura della manifestazione Silvia Venturini Fendi, presidente di Altaroma – una città che più di altre capitali incarna lo spirito volitivo, contraddittorio, eclettico, squilibrato da affascinanti contraddizioni estetiche che caratterizza le comunità creative del presente e del futuro. 

Secondo la presidente Roma è una “‬’’millennial unica al mondo, ed è dunque la sede perfetta per cullare la generazione di nuovi creativi in embrione e proporsi di raccontare la contemporaneità attraverso la Moda. 

‘’Altaroma è un ascensore professionale – prosegue – che parte dalle scuole e arriva a una collocazione di successo nel settore Moda e che ci auspichiamo sia sempre più voluta e sostenuta dalle istituzioni. Così come avviene nell’ edizione di luglio, realizzata grazie al rilevante impegno di Camera di Commercio di Roma e Regione Lazio, affiancati da ICE Agenzia e Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale».

La mission della Roma Fashion Week si manifesta dal primo giorno: il 7 luglio infatti tutti i riflettori si sono accesi sulle accademie e sulla formazione, per ribadirne l’‬’importanza nel processo di crescita delle giovani leve della Moda del futuro. 

Al Teatro 10 di Cinecittà hanno presentato le loro collezioni:  Accademia Koefia, Accademia di Belle Arti di Frosinone, MAM – Maiani Accademia Moda, ABA Roma – Accademia di Belle Arti di Roma, NABA, Nuova Accademia di Belle Arti, IED – Istituto Europeo di Design, Accademia di Costume e Moda. «Moda etica e sostenibile, inclusione, parità di genere, sono i valori che hanno mosso una larga parte dei brand a migliorarsi e a incontrare non il trend, ma la nuova spinta che il sistema moda richiede» aggiunge la presidente Fendi.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna