Ambiente: in 2700 ad Ostia per iniziativa Plastic free

Distribuite borracce prive di plastica per utilizzare l'acqua delle fontanelle in spiaggia

plastica in mare

Oltre 2.700 persone, secondo una prima stima, sono intervenute all’iniziativa “#MunicipioXPlasticFree” che si è svolta sulla spiaggia libera di Ostia Ponente antistante la Casa della Salute.

Una iniziativa approntata per sensibilizzare i cittadini alla lotta alla plastica.

In fila già dalle 9 del mattino (l’appuntamento era per le 11), hanno compilato un questionario e ritirato la borraccia donata dall’Amministrazione lidense. Un invito a bandire le bottiglie di plastica per rispetto dell’ambiente.

Una giornata bellissima – dichiara la Presidente Giuliana Di Pilloed è una grande soddisfazione vedere tutti queste persone che hanno capito che dobbiamo combattere per mantenere l’ambiente sano e quindi eliminare la plastica in primis dal mare e dalle spiagge è un passo importantissimo. Abbiamo distribuito queste borraccine che consentiranno a chi viene in spiaggia di utilizzare le fontanelle presenti sull’arenile”.

Obiettivo– ha affermato il Vice Presidente ed Assessore all’Ambiente, Territorio e Sicurezza, Alessandro Ievaè quello di informare in merito ai gravi danni che l’abbandono della plastica sulla spiaggia e in mare provoca all’ambiente e quindi all’uomo. In particolare, il maggior inquinamento viene dall’uso delle bottiglie di plastica ed ecco perché, abbiamo pensato di distribuire le borracce e ricordiamo in proposito che sulle spiagge libere sono presenti le fontanelle da noi installate, dalle quali è possibile prendere acqua potabile”.

All’iniziativa hanno preso parte rappresentanti delle Istituzioni e, tra questi, in rappresentanza del Comune di Pomezia, l’assessore Giovanni Mattias, assessori e consiglieri del Municipio X, rappresentanti della Guardia Costiera, volontari della Croce Rossa e della Protezione civile, Carabinieri e Polizia Locale e della Lipu Ostia.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna