Arte in Nuvola: fiera mercato con carattere dinamico nell’ottica della rinascita e della ripresa – VIDEO E PHOTOGALLERY

Una mostra di artisti israeliani ‘’Israel Lanscape’’. Tra gli stand i capolavori di grandi artisti come De Chirico, Severini, Cambellotti e poi Capogrossi, Boetti, Fontana, Pomodoro, Bonalumi, Mitoraj, Blasi. All’inaugurazione l’AD di Eur S.p.A, Antonio Rosati sottolinea il ruolo di servizio alla città e al Paese dello spazio espositivo progettato da Fuksas.

Da troppi anni mancava a Roma un evento fieristico d’arte di questa importanza con 159 espositori tra Gallerie, Progetti speciali, Editori. Sono 120 le Gallerie espositrici italiane ed estere, di cui 30 romane, specializzate nel Novecento e nelle tendenze emergenti di oggi con opere che includono pittura, scultura, installazioni, video, performance in 7000 metri quadrati di spazio espositivo. 

“Finalmente dopo una lunga attesa e due cancellazioni di date a causa della pandemia, riusciamo ad inaugurare la prima edizione di “Roma, Arte in Nuvola”, colmando un grande vuoto” – afferma il direttore generale Alessandro Nicosia – “E non ci fermeremo. Infatti, abbiamo già contrattualizzato i prossimi cinque anni con l’Ente Eur SpA., affinché il nostro progetto possa proseguire.” 

È un appuntamento annuale, in cui Roma diventa centro promotore e divulgatore dell’arte moderna e contemporanea grazie ad una proposta di fiera-mercato dal carattere dinamico, dove alla qualità artistica delle opere proposte si affianca la ricerca scientifica e momenti di approfondimento. Tra gli stand è possibile ammirare capolavori di grandi artisti come De Chirico, Severini, Cambellotti e poi Capogrossi, Boetti, Fontana, e ancora Pomodoro, Bonalumi, Mitoraj, Blasi, fino ad opere contemporanee con la presenza degli artisti stessi presenti in fiera. 

“Con soddisfazione ammiriamo la funzionalità di questo Spazio espositivo di eccezionale importanza per la città. Progettato da un grande architetto, Massimiliano Fuksas, è aperto e a disposizione per i cittadini 365 giorni all’anno: è stato e sarà centro vaccinale, ha ospitato il G20 con la presenza di leader mondiali e ora questa grande mostra internazionale, nell’ottica della rinascita e della ripresa”, aggiunge Antonio Rosati, Amministratore Delegato Eur SpA.

Ogni anno un padiglione sarà dedicato ad un paese estero del bacino del mediterraneo, per promuovere l’arte di paesi a noi vicini e quest’anno sono stati ospitati artisti emergenti di Israele con una mostra dal titolo “Israel Landscape”, promossa dall’Ambasciata di Israele in Italia.  Anche queste sono iniziative che dimostrano come l’arte e la cultura possano essere promotori e veicolo di importanti relazioni politiche e istituzionali.

“Sono felice che la Nuvola possa essere utilizzata per questa esposizione d’arte. La produzione artistica in ogni settore, pittura, scultura e architettura è espressione non solo di creatività, ma manifestazione di un sentimento da donare agli altri”, ci racconta Massimiliano Fuksas

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna