La basilica di Sant’Agostino si fa ammirare. Serata di visite guidate

Guercino, Raffaello, Caravaggio, Gagliardi sono alcuni degli artisti che potranno essere ammirati nella chiesa restaurata, tra le 21 e le 24 di domenica 28

La basilica di Sant’Agostino
La basilica di Sant’Agostino, dal sito della Soprintendenza di Roma

Roma, la basilica di San’Agostino in Campo Marzio, nella omonima piazza a due passi da via della Scrofa, torna a farsi ammirare da romani e turisti. Del tutto rinnovata, dalle 21 alle 24 di domenica 28 agosto, sarà aperta per visite guidate. Guercino, Caravaggio, Raffaello solo alcuni dei grandi artisti che lì hanno lasciato le loro opere. E poi, la monumentale serie di affreschi con Storie della vita della Vergine e Storie e figure del Vecchio Testamento, realizzata fra il 1858 ed il 1868 da Pietro Gagliardi.

Come fare per visitare la basilica di Sant’Agostino di Roma 

Le visite saranno scadenzate ogni mezz’ora, per un massimo di 20 persone ognuna, con ultima entrata alle 23.30. Non è prevista la prenotazione. La Basilica, le cui pareti e la volta della navata centrale sono state oggetto del restauro curato dalla Soprintendenza Speciale di Roma da poco concluso, è un vero e proprio patrimonio di arte e storia che gradualmente verrà restituito alla comunità dei fedeli e dei visitatori: molte le opere di pregio presenti, come una delle 14 immagini del ciclo mariano di Gagliardi, la prima a sinistra, dove è raffigurata l’immacolata concezione di Maria, tra le prime immagini su questo tema realizzate dopo la proclamazione del dogma da parte di Pio IX nel 1854.

Uno scrigno di tesori artistici 

“La Basilica di Sant’Agostino è un libro di Storia dell’Arte – spiega Daniela Porro, Soprintendente Speciale di Roma -, con capolavori di Raffaello, Caravaggio, Jacopo e Andrea Sansovino, Lanfranco, Guercino, Bernini e di tanti altri. Le visite guidate all’interno della chiesa, curate dall’architetto Alessandro Mascherucci e dalla restauratrice Chiara Scioscia Santoro, saranno anche l’occasione per ammirare il completamento del restauro della navata centrale, un’altra tappa di un complesso intervento di recupero della Basilica iniziato otto anni fa.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna