A Roma, la “musica apre i musei” statali della Capitale

Fino al 30 dicembre

Dopo una prima edizione interamente fruita online, la musica torna ad illuminare i musei statali di Roma in una commistione fantastica di generi, forme, estetiche accogliendo il pubblico in sette concerti, fino al 30 dicembre. La rassegna “Mirabilia Of Music – La musica apre i musei”, organizzata da Anna Selvi della Direzione musei Statali della città di Roma, in collaborazione con SIAE, apertasi ieri pomeriggio al Museo Boncompagni Ludovisi con Dimitri Grechi Espinoza, sassofonista russo, prosegue domani, alle 16, alla Galleria Spada, eccezionalmente aperta per l’evento, con il tenore Riccardo Pisani e Giovanni Bellini, alla tiorba e chitarra barocca, con Alla guerra d’amore, uno straordinario viaggio negli splendori e nelle nuances della musica del primo Seicento.

Il Museo Nazionale di Castel Sant’Angelo ospita domenica, alle 20, Mario Brunello, al violoncello piccolo, uno dei più affascinanti, completi e ricercati artisti della sua generazione accompagnato da Roberto Loreggian, al cembalo e organo, Francesco Galligioni, alla viola da gamba e violoncello, in un repertorio che da fine Seicento si spinge fino agli inizi dell’Ottocento con autori quali Valentini, Boccherini e Bach.

Artista poliedrico, tastierista, compositore e co-fondatore dei Subsonica, Davide “Boosta” Dileo in occasione del concerto martedì 21 dicembre ore 20 all’Auditorium del Museo Nazionale degli Strumenti Musicali metterà a punto un programma d’eccezione per il Piccolo concerto di Natale per piano ed elettronica modulare suonato come ai primi del 900. Marco Testoni (handpan e live electronics) & Simone Salza (sax soprano e clarinetto) nel progetto Pollock Project duo spaziano liberamente dal jazz all’elettronica, dal minimalismo alla musica cinematica mercoledì 22 dicembre, dalle 16.30 al Museo Andersen.

Attraverso il suo progetto Khalab, Raffaele Costantino promuove la musica black di matrice jazz e afroamericana, le sue infinite contaminazioni, influenze e declinazioni dimostrando una versatilità che gli permette di poter calcare palchi importanti in ambito jazz come in ambito più elettronico, al santuario etrusco dell’Apollo Veio, con Khalab Live 4tet domenica 26 dicembre, dalle 12.30. Progetto nato appositamente per l’occasione, ispirato dall’antichissima icona bizantina della Vergine col Bambino, la rassegna si chiude giovedì 30 dicembre, dalle 20, al Pantheon, con “Hodighitria.

Il mistero della maternità e della sua bellezza”, una serata di musiche, canti e danze con Accademia vocale, quartetto d’archi ed i danzatori Simone Repele e Sasha Riva; Susanna Elviretti (Compagnia Daniele Cipriani). I video degli spettacoli saranno successivamente pubblicati sui canali social della Direzione musei statali della città di Roma. L’ingresso ai concerti è consentito ai visitatori fino ad esaurimento dei posti ed è incluso nel costo del biglietto dei musei, laddove presente.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna