Musica: Vasco Rossi riceverà la Lupa capitolina

Il cantante: "fiero, Roma mi ha adottato"

Dopo il successo del doppio concerto al Circo Massimo a Roma, il Campidoglio consegnerà a Vasco Rossi la Lupa Capitolina, il massimo riconoscimento che la città conferisce a personalità illustri. A renderlo noto il rocker di Zocca con un post su Instagram, dove pubblica la lettera inviata dal Campidoglio a firma dell’assessore al turismo e grandi eventi Alessandro Onorato. “Lei non solo ha fatto emozionare milioni di romani con le sue canzoni ma ha dimostrato nella sua carriera di essere sempre sensibile e attento ai bisogni degli ultimi: dalle lotte contro il razzismo all’impegno durante la pandemia ieri e la guerra in Ucraina oggi. Roma è una città che ha una forte vocazione antifascista e di pace, che non lascia indietro nessuno, e lei incarna appieno questi ideali”, si legge nella lettera dell’assessore Onorato, che ripercorre e ricorda anche il legame che da anni unisce l’artista a Roma. L’assessore oggi in una nota aggiunge: “140.000 cuori e Roma torna a essere la capitale dei grandi eventi. Un enorme ringraziamento a Vasco Rossi e alla sua ‘combriccola’ per uno spettacolo che lascia senza fiato. Ti aspettiamo in Campidoglio con il sindaco Gualtieri per la consegna della lupa capitolina – dichiara in una nota Alessandro Onorato assessore ai grandi eventi di Roma Capitale. Grazie al Prefetto, al questore, a tutte le forze dell’ordine, alla polizia di Roma Capitale, al 118 e a tutti quelli che hanno ancora una volta dimostrato che a Roma si organizzano i più grandi eventi a livello europeo per partecipazione nella massima sicurezza”, conclude Onorato.

Commossa la risposta di Vasco su Instagram, dove ringrazia il sindaco Gualtieri e l’assessore Onorato: “Ho ricevuto dal Comune di Roma questa lettera bellissima nella quale mi si informa della volontà di attribuirmi la ‘Lupa’, il massimo riconoscimento che Roma può dare, e io ne sono molto felice: Roma, grazie per il tuo affetto, da me a te anche di più”. Dopo tanti anni all’Olimpico, prosegue, “ho avuto ancora una volta un’accoglienza straordinaria in queste due ultime notti al Circo Massimo, magica arena per gladiatori: ti gira la testa da quanta bellezza ti circonda, quanta gloriosa storia. rischiavo di distrarmi, Roma”. E ancora: “Roma Caput Mundi era per me, che venivo dalla montagna, irraggiungibile come l’America. Ci venivo quando ero ancora uno sconosciuto e andavo in giro per gli uffici della Rai con il maestro Auli a fare promozione”. “Grazie sindaco Gualtieri, grazie assessore Onorato. Vi rispondo pubblicamente grazie, mi sento Onorato e fiero di ricevere la Lupa Capitolina – scrive Vasco -. È una cosa che mi fa talmente piacere che vorrei viverla in rilassatezza e allegria. Vi prometto ufficialmente che tornerò a Roma apposta”, sottolinea il cantante. “Ora siamo nel pieno di un tour stupendo ma con tempi molto stretti tra una data e l’altra: mi aspettano a Messina, poi a Bari, Ancona e Torino. Una vita spericolata, in equilibrio sopra la follia”. Di qui la chiosa, con ancora parole d’amore per la Città Eterna: “Roma, Roma, Roma. Come sei splendida: ti ho corteggiata a lungo e tu mi hai adottato”, conclude il messaggio di Vasco.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna