Nuova vita per quattro fontane di Roma, mecenate è Fendi

Inaugurazione stamattina con la sindaca Raggi al 'Fontanone' del Gianicolo

Restaurate quattro fontane storiche di Roma. Il sindaco Raggi al Fontanone del Gianicolo

Quattro fontane, quattro importanti monumenti di Roma, dopo gli interventi di manutenzione straordinaria, vengono riconsegnati alla cittadinanza. Da oggi si potranno nuovamente ammirare la Mostra dell’Acqua Paola al Gianicolo, la Fontana del Mosè in piazza San Bernardo, la Fontana del Peschiera in piazzale degli Eroi e la Mostra della nuova Acqua Vergine al Pincio, in viale Gabriele D’Annunzio.

Questa mattina la sindaca di Roma Virginia Raggi con il presidente e ad della Maison Fendi Serge Brunschwig e con la Sovrintendente capitolina ai Beni culturali di Roma Capitale Maria Vittoria Marini Clarelli hanno inaugurato al ‘Fontanone’ del Gianicolo la conclusione degli interventi e la riapertura al pubblico delle quattro mostre d’acqua.

I lavori eseguiti hanno interessato le mostre terminali di importanti acquedotti romani e sono stati resi possibili grazie al mecenatismo della Maison Fendi, che aveva già sostenuto, nell’ambito del progetto Fendi for Fountains, il restauro della Fontana di Trevi e del Complesso delle Quattro Fontane.

Il costo complessivo dei lavori, su progetto redatto dai competenti uffici della Sovrintendenza capitolina, è stato di 280mila euro, onere assunto per intero dal mecenate. “Quella di oggi è una grande festa per la nostra città, che restituisce quattro importanti fontane della Capitale a romani e turisti” ha dichiarato la Sindaca Virginia Raggi.

“Siamo orgogliosi di questa rinnovata collaborazione tra pubblico e privato che ha permesso ancora una volta di riportare le fontane del Gianicolo, del Mosè, del Ninfeo del Pincio e del Peschiera al loro splendore originale e di nuovo fruibili ai romani ed ai turisti di tutto il mondo”, afferma Serge Brunschwig, presidente e amministratore delegato di Fendi

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna