“Più libri più liberi”: apre gli incontri speciali del Cepell la lectio magistralis di Baricco

Il 4 dicembre alle 15:30 alla Nuvola dell'Eur. Lo speciale programma di appuntamenti del Centro per il libro e la lettura prevede una serie di tavole rotonde, dialoghi e dibattiti per immaginare un nuovo futuro del libro

photo credit: Più libri più liberi

Tavole rotonde, dialoghi e dibattiti per immaginare un nuovo futuro del libro che saranno aperti il 4 dicembre alle 15:30 da una lectio magistralis di Alessandro Baricco. È lo speciale programma di appuntamenti del Centro per il libro e la lettura-Cepell alla Fiera della piccola e media editoria ‘Più libri più liberi’, dal 4 all’8 dicembre alla Nuvola dell’Eur, a Roma.

Il Cepell proporrà anche momenti di approfondimento sul costante e capillare lavoro che il Centro porta avanti attraverso progetti, finanziamenti, bandi e iniziative per coinvolgere la platea dei lettori a ogni livello. Nel giorno inaugurale della Fiera anche Serena Dandini e Chiara Valerio in dialogo sulle infinite possibilità e sfumature delle Scritture. Marino Sinibaldi e Paolo Di Paolo che apriranno idealmente ‘La valigia del lettore’ nel corso di una conversazione arricchita dal reading dell’attore Valerio Aprea (18.45, Sala Elettra). Mentre dati e riflessioni su ‘La lettura nella prima infanzia’ saranno al centro di un incontro, in collaborazione con l’Associazione italiana editori, a cui partecipano Pier Domenico Baccalario, Beatrice Fini, Angelo Piero Cappello, Carlo Gallucci e Giovanni Peresson. In primo piano anche ‘Facciamo un Patto!’, incontro sul futuro e le prospettive dei Patti per la lettura con gli interventi di Marino Sinibaldi e Vincenzo Santoro, in cui verrà presentato l’e-book informativo ‘Facciamo un patto!’ e saranno illustrate le caratteristiche della nuova banca dati dei Patti per la lettura.

Al tradurre, per sostenere la letteratura italiana nel mondo – che rientra tra le priorità del Centro per il libro e la lettura – sarà dedicato il focus ‘Traduttori visibili. Iniziative a favore dei traduttori editoriali in Italia (e all’estero)’, sul sostegno economico prestato alla Casa delle Traduzione dal Centro, la banca dati Tradit e la collaborazione con gli Istituti Italiani di Cultura, con Angelo Piero Cappello, Paolo Grossi, Marina Pugliano, Laura Pugno, Tiziana Tonon (5 dicembre ore 12, Arena Biblioteche). Tra gli altri incontri: una riflessione urgente e necessaria sulla letteratura al tempo dei social e sul ruolo sempre più centrale del book influencer nella sua promozione, in collaborazione con la Fondazione Maria e Goffredo Bellonci, e la presentazione di Leggiamoci, una nuova piattaforma rivolta a docenti e studenti dai 9 ai 13 anni.

E poi un confronto tra Angelo Piero Cappello, Nicola Genga e Luca Fornara su ‘Stampare la lettura’. La rivista e le altre pubblicazioni del Centro per il libro con il Poligrafico dello Stato. Attenzione particolare a ‘Libri e Riviste d’Italia’, che dal 2020 dedica la propria parte monografica alle esperienze di Città che legge Dante e dei Patti per la lettura. Lo sguardo va oltre i confini e le generazioni con gli appuntamenti del 7 dicembre tra cui: ‘Oltre Chiasso esplorando la dimensione internazionale dell’editoria italiana attraverso l’analisi dell’attuale stato di salute dell’import/export di diritti della piccola e media editoria’ e con la presentazione del nuovo bando del Centro Traduzioni e della residenza/scuola estiva per traduttori. L’annuncio in Auditorium del Premio Strega Ragazze e Ragazzi 2021 a cui il Centro per il libro e la lettura partecipa a fianco della Fondazione Maria e Goffredo Bellonci, di Strega Alberti Benevento e Bologna Children’s Book Fair e il laboratorio, pensato per le scuole secondarie, Diventa booktuber!, su come diventare “influencer dei libri”.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna