Premio Buone pratiche: cerimonia nello Spazio Tritone (Fondazione Sorgente) 

Grande parterre per l’iniziativa ideata nei giorni della pandemia per dar luce a personalità meritevoli nei vari settori, fra i quali il giornalismo

Introdotta dall’Inno d’Europa, interpretato dalla soprano Ekaterina Bakanova, si è svolta lunedì scorso,  presso lo Spazio Espositivo Tritone della Fondazione Sorgente Group, la cerimonia di consegna del ‘Premio Internazionale Buone Pratiche’ promosso dal Parlamento Europeo – Ufficio Italia – in collaborazione con NewsRemind e l’Osservatorio Internazionale Buone Pratiche.

L’iniziativa,  ideata nei giorni della Pandemia  ha lo scopo di dare luce alle esperienze guida, ossia le Best practices (buone pratiche), nei vari settori da parte di manager, imprenditori, nonché a personalità illustri della comunicazione e del giornalismo che in un momento sociale e politico così complesso hanno saputo operare con correttezza, serietà e ricerca della verità.

“Ospitare questa meritevole iniziativa nel nostro Spazio Espositivo Tritone – ha affermato Valter Mainetti, presidente della Fondazione Sorgente Group ed editore de ‘Il Foglio’ – rientra nella nostra idea del buon agire concretamente con azioni e fatti per i cittadini. Il settore della comunicazione, soprattutto oggi, deve assumersi l’importante compito di informare sulla verità dei fatti”.

Ha conferito i premi Paolo Crisafi, presidente Remind & NewsRemind. “Con i premi internazionali buone pratiche – ha rilevato – vogliamo essere testimoni del grande patrimonio di professionalità e impegno che proviene da vasti settori del Paese”.

Premio Speciale Comunicazione Pubblica – Top Manager Economia – Banche è stato assegnato a Mauro Masi, Presidente di Consap e della Banca del Fucino. “Un premio – ha commentato  – che desidero condividere con tutti coloro che si sono impegnati con spirito di servizio nelle Istituzioni, un servizio allo Stato che occorre preservare e riproporre con forza ai giovani’’.

Tra i premiati, la direttrice del Day Time Rai, Simona Sala, ideatrice della Campagna istituzionale “No women No panel” (“Senza donne non se ne parla”) che ha avuto il  riconoscimento del Capo dello Stato, Sergio Mattarella. “È un premio – ha detto Sala – che fa particolarmente piacere a chi, come me, crede fortemente nel servizio pubblico. Il principio, fatto proprio dalle Istituzioni e da tutta la Rai, è che non possono esistere panel, commissioni, trasmissioni tv, senza un’equa rappresentanza di genere”.

A seguire sono stati premiati Alvaro Moretti (vice direttore de “Il Messaggero”), Gigi Marzullo (giornalista e conduttore televisivo), Laura Aprati (giornalista RaiNews & autrice televisiva), Carlo Aluffi (giornalista e autore televisivo), Enzo Bonaiuto (redazione AdnKronos), Stefano Corradino (redazione RaiNews24 e cantautore), Cecilia Ferrara (eedazione Ansa), Mauro Salerno (redazione Norme e Tributi, Enti & Edilizia, Radiocor Plus – Sole 24 Ore), Fabio Massimo Splendore (redazione Corriere dello Sport), Vincenzo Campo (responsabile comunicazione e capo ufficio stampa Fiaip), Onelia Onorati (consigliere Arel per le relazioni esterne), Marco Nardo (fotografo), Enrico Saluzzi (responsabile sviluppi dell’offerta informativa e corporate – reti e piattaforme Rai), Veronica Faraci (segretaria di redazione Quotidiano del Sud), Maurilio Vitali (responsabile marketing Classic Voice), Federica de Sanctis (responsabile MR Poste Italiane e direttore TGPoste); Premio alla Carriera a  Rino Barillari (fotografo) e Massimo Santucci (giornalista).

Premio alla Memoria a Gino (Luigi) Falleri (vice presidente Ordine dei giornalisti Lazio e presidente del Gruppo Giornalisti Ufficio Stampa). La cerimonia si è conclusa con una coinvolgente esibizione musicale della The Scoop Jazz Band.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna