Roma ricorda Raffaello a cinquecento anni dalla morte

Stamattina deposti dei fiori sulla tomba dell'artista al Pantheon

photo credit: twitter Mibact

Il Mibact, ministero per i beni e le attività culturali per il turismo, oggi, nella giornata del cinquecentenario della morte di Raffaello, avvenuta a Roma il 6 aprile 1520, apre le celebrazioni per il grande artista urbinate con un fascio di fiori di campo e con quelli di carta dove i bambini hanno scritto “Andrà tutto bene”, che sono stati deposti questa mattina davanti alla tomba dell’artista al Pantheon.

Alle 11, sul canale Youtube del Mibact, sarà trasmesso un video con i contribuiti di esperti e studiosi di fama del “Divin pittore” incentrati sul tema dell’amore: da Barbara Jatta, direttrice dei Musei Vaticani a Eike Schmidt, direttore degli Uffizi, alla scrittrice Melania Mazzucco, dal restauratore Antonio Forcellino allo storico dell’arte Marco Ciatti, direttore dell’Opificio delle Pietre dure di Firenze, a Marzia Faietti e Matteo Lanfranconi, curatori della mostra su Raffaello alle Scuderie del Quirinale, dallo storico dell’arte Claudio Strinati a Mario De Simoni, direttore delle Scuderie del Quirinale. Un racconto intimo e appassionato del loro rapporto personale e professionale con Raffaello.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna